Crea sito

 Arco Felice è una frazione di Pozzuoli con circa 10.000 abitanti, confinante con il comune di Bacoli. Il suo nome deriva dal vecchio Arco Felice, un'ampia porta all'antica città di Cuma, costruita dall'imperatore Domiziano, seppure essa non si trovi nelle immediate vicinanze della frazione abitata.

Si distingue da altre frazioni di Pozzuoli per essere quasi autonoma. Nel suo territorio vi sono infatti un ufficio postale, una circoscrizione comunale, varie scuole elementari e medie (inferiori e superiori) oltre ad un alto numero di attività commerciali. Ampia è la presenza di luoghi di ritrovo: bar, ristoranti, pub e pizzerie che nel fine settimana richiamano un notevole afflusso di giovani da tutta la provincia. E' servita dalla ferrovia Cumana che la collega in circa 25 minuti al centro storico di Napoli, oltre che da varie linee di autobus urbane ed extraurbane. Ad Arco Felice termina il percorso della Tangenziale di Napoli con l'uscita numero 14. Dopo di essa la strada prosegue come Strada statale 7 quater Via Domitiana.
La frazione di Arco Felice è famosa poiché si trova non lontana dal Lago d'Averno, considerato nell'antichità l'ingresso agli Inferi.
Oggi la sua notorietà è dovuta anche agli stabilimenti balneari, molto frequentati durante i mesi estivi, seppure in tono minore rispetto agli anni 60 e 70.
Luoghi d'interesse: il Lago d'Averno, il Lago di Lucrino, il cosiddetto Tempio di Mercurio, la cosiddetta Grotta della Sibilla, l'Oasi naturalistica del Monte Nuovo, lo Stadio "Domenico Conte".